Giu 04 2015 Corse e gare

 

 

Bergkvist cerca la terza vittoria nel FIA ERC Junior; Griebel spera in un altro risultato positivo

Il Sata Rally Açores, terzo appuntamento del Campionato Europeo Junior, inizia giovedì nell’arcipelago portoghese situato nel bel mezzo dell’Atlantico a oltre 1,400 km a ovest della costa europea. L’ADAC Opel Junior Team punta ad ottenere un altro risultato positivo con i suoi giovani piloti. Lo Svedese Emil Bergkvist ha già collezionato due vittorie in altrettante gare ed è attualmente il leader della classifica generale con 78 punti e un vantaggio di 42 lunghezze sul primo inseguitore; il Tedesco Griebel è invece al quinto posto dopo la seconda posizione ottenuta al Rallye Circuit of Ireland.

Bergkvist ha imparato a correre sullo sterrato nelle strade “di casa” e si mostra ottimista, considerando anche che insieme al navigatore Joakim Sjöberg ha recentemente dominato il South-Swedish Rally nella sua classe. “Non vedo l’ora di gareggiare,” ha detto. “Ho guardato molti video e sto aspettando con ansia di aggredire questi fantastici sterrati con la mia ADAM R2. Naturalmente la competizione sarà ancora una volta molto dura. Ma la nostra vettura si è dimostrata sensazionale su ogni tipo di superficie. Siamo ben preparati e vogliamo disputare una gara pulita con meno errori possibile. Se ci riusciamo, sono convinto che saliremo sul podio ancora una volta.”

Due settimane fa Marjan Griebel e il co-pilota Stefan Clemens hanno partecipato al Rallye de Portugal, gara valida per il WRC, destando un’ottima impressione, nonostante un problema ad uno pneumatico li abbia costretti al ritiro proprio nell’ultima speciale, quando erano già destinati a salire sul podio di classe. Griebel si mostra comunque ottimista: “Partecipare ad un rally in uno scenario affascinante come quello delle Azzorre è un sogno che si avvera. Mi aspetto delle speciali estremamente competitive con continue variazioni della superficie sterrata. Penso che anche gli improvvisi cambiamenti del meteo avranno un ruolo importante. Bisogna essere pronti a tutto. Avendo corso solo un rally su terra non posso dire di essere abituato a questa superificie, ma i due test disputati e la partecipazione alla gara portoghese di WRC mi hanno dato una buona preparazione per il SATA Rallye Açores. L’obiettivo principale è quello di arrivare al traguardo, portando a casa più punti possibili nella classifica generale del FIA ERC Junior.

Anche il polacco Alex Zawada, insieme alla navigatrice francese Cathy Derousseau, prenderà parte alla gara al volante di una ADAM R2.

Il SATA Rallye Açores copre una distanza totale di 725,8 km, di cui 216,6 divisi in 17 prove speciali. La gara inizierà giovedì pomeriggio sull’isola di Sa o Miguel – la più grande dell’arcipelago; il giorno successivo si correrà la prima tappa con inizio alle 9 del mattino, mentre sabato dalle 8,30 prenderà il via la seconda e ultima tappa che si concluderà in serata.

Il FIA ERC Junior, arrivato alla terza di sei prove, ritornerà a fine giugno in Belgio con il Geko Ypres Rallye.

Fonte: Opel Motorsport

SATA Rallye Acores 2015

Il paesaggio delle Azzorre, scenario del SATA Rallye Açores

SATA Rallye Açores 2015

E’ tutto pronto per l’inizio della gara

Bergkvist - SATA Rallye Açores 2015

Emil Bergkvist e Joakim Sjöberg, leader del FIA ERC Junior

Bergkvist - SATA Rallye Açores 2015

Bergkvist durante la ricognizione in notturna

Griebel - SATA Rallye Açores 2015

Marijan Griebel

Griebel - Rallye Portugal

Marijan Griebel e Stefan Clemens al Rallye de Portugal

 

adac rallye @itfia erc @itgravel rally @itopel adam @itrally portugal @itsata rallye acores @it