Mar 27 2015 Corse e gare

 

 

Ad Abu Dhabi è in programma la seconda tappa del mondiale FIA per cross country, mentre in Sud Africa si apre il campionato nazionale di rally raid.

È il cross country il protagonista del week end di competizioni rallistiche. Negli Emirati Arabi è in programma l’Abu Dhabi Desert Challenge, seconda tappa della Coppa del Mondo FIA, in Sudafrica invece il RFS Endurance di Harrismith inaugura il Donaldson Cross Country Championship, il campionato nazionale sudafricano dedicato al rally raid.

L’Abu Dhabi Desert Challenge festeggia quest’anno il 25° anniversario, e per l’occasione ha organizzato per sabato una prova spettacolo sul circuito Yas Marina, solitamente riservato alle gare di Formula 1. La gara vera e propria invece prenderà il via domenica e si concluderà giovedì 2 aprile – sempre sul circuito Yas Marina – dopo cinque lunghe tappe sul deserto di Liwa.

Tra i protagonisti più attesi c’è sicuramente il qatariota Al Attiyah – vincitore all’ultima Dakar – che dovrà vedersela con i piloti del Team Overdrive, tra tutti il saudita Al-Rajhi e il brasiliano Varela, già protagonista nella prima tappa di Coppa del Mondo di cross country in Russia, dove ha conquistato il terzo posto assoluto.

“Sono davvero contento di ospitare negli Emirati Arabi un numero così elevato di piloti, squadre, ufficiali di gara e media per la 25^ edizione del Desert Challenge,” ha dichiarato l’organizzatore del rally Mohammed Ben Sulayem. “Questo evento è davvero importante per me  e i miei colleghi del Touring Club degli EAU, per i nostri sposnsor e tutti i volontari che dedicano il loro tempo alla buona riuscita della gara.”

Il 27 e 28 marzo, a Harrismith in Sudafrica, il RFS Endurance apre ufficialmente il campionato nazionale di cross country, targato Donaldson. La gara si svilupperà per quasi 700 km da percorrere in due giorni sulle strade di un territorio prevalentemente incontaminato. Favoriti d’obbligo sono i due equipaggi del Team Toyota Castrol: i campioni in carica Anthony Taylor e Dennis Murphy da una parte, Leeroy Poulter e Rob Howie dall’altra.

“Non vediamo l’ora di iniziare,” ha detto Taylor. “La pausa tra una stagione e l’altra è stata molto lunga, specialmente dovendo stare seduti a casa guardando la nostra vettura competere alla Dakar.” Gli fa eco Glyn Hall, direttore del Team Castrol: “Siamo molto eccitati all’idea di utilizzare in gara l’ultima evoluzione della Toyota Hilux, che si è dimostrata una delle vetture più affidabili sul campo di gara. Quest’anno l’affidabilità sarà importante almeno quanto la velocità, e grazie all’esperienza degli equipaggi siamo convinti di poter arrivare in fondo ad ogni gara.”

Fonti: Abu Dhabi Desert Challenge, Toyota Motorsport South Africa, Donaldson Cross Country Championship

cross country world cup @itdakar @itoverdrive @itsouth africa @ittoyota @it